"Viali alberati? No aiuole cementificate per farci dimenticare la bellezza del Rione Marina"

10.02.2024
Aiuole riempite di cemento in viale della Vittoria
Aiuole riempite di cemento in viale della Vittoria

"Abbiamo sperato per tanto tempo che si fosse proceduto alle ripiantumazioni di quei pini che per varie ragioni, tutte opinabili, erano stati eliminati ma la realtà si è dimostrata ben diversa. Le buche in cui c'erano ancora le basi dei tronchi abbattuti, anziché essere riutilizzate per il necessario ripristino del pubblico ornato, sono state eliminate con colate di cemento con il chiaro intento di far dimenticare che il viale era alberato. E' accaduto due giorni fa in Viale della Vittoria, nel rione Marina, parte più antica della città moderna, di fronte ai campi da tennis". E' quanto scrive in una nota il Comitato per la salvaguardia di Viale Cavallotti e del Verde di Porto San Giorgio che critica l'operato dell'amministrazione Vesprini sulle aiuole del viale storico della città.

"Non contenti abbastanza di procedere con gli abbattimenti di alberi, anche storici, che non rispondono alle personalissime vedute degli amministratori o di qualche cittadino insofferente, ora si registra il tentativo di far persino dimenticare ai più distratti dove si trovavano gli alberi abbattuti - continua la lettera del Comitato -.

Gli attentati al verde cittadino non si contano più. Vani restano i tentativi di farne capire l'assoluta importanza sia sul piano ambientale che sul piano urbano. Certo è che se ci fosse la volontà di procedere con la sostituzione di alberi abbattuti, non si sarebbe proceduto con la chiusura delle buche dedicate ad ospitarli.

A chi fa finta di non vedere, e sono in molti oltre naturalmente agli amministratori, è bene ricordare che la città sta perdendo tutta la bellezza che ancora manteneva e che ne faceva un luogo piacevole e raro, tanto da essere scelta da un turismo a dimensione umana.

Questa ennesima triste vicenda, testimonia che la cura e il bene della città non sono obiettivi prioritari per le varie amministrazioni. Confidiamo nel fatto che chi verrà in futuro vorrà rompere quel cemento per ripristinare il segno più importante dell'ornato pubblico di Porto San Giorgio".