Varato il bilancio di previsione 2024: nessun aumento delle tariffe, mantenuta la qualità dei servizi

08.12.2023
Valerio Vesprini e Alessandra Petracci
Valerio Vesprini e Alessandra Petracci
La Giunta comunale ha approvato, nell'ultima seduta, il Bilancio di previsione 2024-2026. Vede spese correnti ammontare a 16,6 milioni e gli investimenti attestarsi a 10,5 milioni di euro.
"Siamo riusciti ad arrivare alla chiusura del documento giuridico-contabile grazie alla sinergia con cui hanno collaborato i vari Assessorati - afferma l'assessore al Bilancio Alessandra Petracci - . Ciò ci permette di programmare per tempo gli interventi nell'interesse della città e di presentare l'atto al Consiglio comunale entro fine anno. Gli elementi di interesse che mi preme sottolineare sono vari: in primis va rimarcato che non è stato previsto nessun aumento per Imu, addizionale Irpef, canone patrimoniale e mercatale. L'adeguamento al tasso d'inflazione programmatica ha riguardato solo alcuni servizi a domanda individuale cercando di non incidere sui quelli che hanno più rilevanza sociale e commerciale. Ciò è stato reso necessario per far fronte all'aumento dei costi di gestione degli stessi servizi, con l'obiettivo di assicurare la qualità programmata. Un'attenta valutazione dei costi ci ha anche permesso di salvaguardare i servizi resi alla cittadinanza. Riguardo le opere pubbliche, lo schema di Bilancio vede emergere il rilevante aiuto ricevuto dalla Regione: gli ottimi rapporti con la Giunta Acquaroli hanno favorito l'arrivo di finanziamenti ed il conseguente inserimento nella programmazione di opere pubbliche di rilievo, dall'impiantistica sportiva (arena Europa) al porto fino agli interventi per l'efficientamento energetico".
Il sindaco Valerio Vesprini ha inteso ringraziare gli uffici per il lavoro portato avanti: "il pareggio di Bilancio si è avuto grazie a interventi di razionalizzazione e contenimento delle spese che hanno riguardato tutti i settori. Finalmente anche il Comune di Porto San Giorgio è arrivato all'approvazione in tempi congrui. E' un netto cambio di passo rispetto al passato (ricordo casi in cui il Previsionale è stato varato a giugno). Questo risultato arriva dopo un solo anno dall'insediamento, andrà a facilitare l'azione amministrativa in favore della città".