Salpamenti, tavola rotonda su James Joyce a 100 anni dalla pubblicazione Ulisse

16.07.2022
Conferenza presentazione del festival Salpamenti
Conferenza presentazione del festival Salpamenti
 Il Festival Salpamenti, a cura di Karussell, aggiunge una freccia alla sua faretra, grazie alla collaborazione con il prestigioso "BookMarchs", il festival marchigiano dedicato ai libri presentati da chi li traduce professionalmente per l'editoria. La manifestazione giunge quest'anno alla sua V edizione che si intitola: "TRADUCO, DUNQUE SONO" e mercoledì, 20 luglio, alle 21, sarà ospitata nella cornice del Marina di Porto San Giorgio, con la tavola rotonda (ad ingresso libero) "Walk in Progress: Ulysses 100", che avrà come protagonisti importanti studiosi esperti di James Joyce: Edoardo Camurri, scrittore, giornalista e conduttore televisivo e radiofonico; Fabio Pedone, traduttore, critico e docente di traduzione letteraria; Enrico Terrinoni, accademico, traduttore e anglista e John McCourt, nuovo Rettore dell'Università di Macerata e presidente dell'International James Joyce Foundation.L'appuntamento si concluderà con un "pub marino" con musica e birra irlandese. 

Per ulteriori informazioni: karussell.artecontemporanea@gmail.com+39 320 0280302.


BIO estese dei relatori: Edoardo Camurri - scrittore, giornalista e conduttore televisivo e radiofonico. Scrive per il Foglio, Vanity Fair e il supplemento domenicale del Sole 24 Ore. Ha condotto su Radio 3 trasmissioni come Tabloid, Radio 3 Mondo, Prima Pagina, Tutta l'umanità ne parla. Nel 2019, su Rai 5, ha condotto Punto di Svolta, trasmissione dedicata a quattro grandi nomi della letteratura mondiale: James Joyce, Franz Kafka, Marcel Proust e Agatha ChristieEnrico Terrinoni - è professore ordinario di letteratura inglese presso il Dipartimento di Lingua, cultura e arti italiane nel Mondo dell'Università per Stranieri di Perugia. Nel 2004 ha ottenuto un PhD presso lo University College Dublin con una tesi su Joyce e il neoplatonismo con Declan Kiberd. Ha tenuto lezioni e conferenze in più di venticinque paesi, ed è stato Visiting Fellow presso University of Notre Dame, University of Indiana, Marsh's Library, Ireland. Svolge le sue ricerche nel campo delle letterature anglofone, con particolare attenzione all'Irlanda e alla Scozia, e della teoria e della pratica della traduzione. Tra le sue pubblicazioni, Occult Joyce. The Hidden in Ulysses (Cambridge SP, 2008), James Joyce e la fine del romanzo (Carocci 2015), Oltre abita il silenzio, tradurre la letteratura (Il saggiatore 2019), Su tutti i vivi e i morti. Joyce a Roma (Feltrinelli 2022). Ha tradotto e curato l'Ulisse di Joyce per Bompiani nel 2021 (edizione bilingue, con varianti filologiche, annotazioni, mappe, introduzioni agli episodi, corrispondenze omeriche, biografia). Tra il 2017 e il 2019 ha completato con Fabio Pedone per Mondadori la traduzione italiana annotata del Finnegans Wake di Joyce. Per le sue traduzioni ha vinto il Premio Napoli (2012), il Premio Annibal Caro (2017) il Premio Von Rezzori / Città di Firenze (2019). Ha inoltre curato opere di Orwell, Wilde, Hawthorne, Gray e molti altri. È coordinatore del progetto Global Ulysses per University of Notre Dame e delegato rettorale per le relazioni internazionali all'Università per Stranieri di Perugia.John McCourt - È Presidente dell'International James Joyce Foundation e componente del board dell'International Yeats Summer School. Ha insegnato all'Università Roma Tre dove è stato direttore del CRISIS (Centro di Ricerca Interdipartimentale per gli Studi Irlandesi e Scozzesi) e all'Università di Trieste (dove è stato co-fondatore della Trieste Joyce School nel 1997). Attualmente è Presidente della Scuola Joyce. È stato Visiting professor/Fellow a Concordia University, Montreal, Université de Valenciennes, Université Sorbonne Nouvelle Paris 3, the Harry Ransom Humanities Research Centre, University of Texas, the University of Pennsylvania. È autore di numerosi libri e articoli su James Joyce e sulla letteratura irlandese del XIX e XX secolo. Fra le pubblicazioni spiccano: Consuming Joyce 100 Years of Ulysses in Ireland (Bloomsbury 2022), Ulisse Guida alla Lettura (Carocci, 2021). E' anche l'autore di The Years of Bloom: Joyce in Trieste 1904 - 1920 (2000). Questo volume è stato tradotto in spagnolo, ungherese, e giapponese. L'edizione italiana, Gli Anni di Bloom (Mondadori, 2005), ha vinto il premio Comisso. Nel 2009 ha pubblicato James Joyce in Context (Cambridge University Press) e Questioni Biografiche: Le Tante Vite di Yeats and Joyce (Bulzoni). Nel 2010 ha curato il volume Roll Away the Reel World: James Joyce and Cinema (Cork University Press). Nel 2015 ha pubblicato Writing the Frontier Anthony Trollope between Britain and Ireland (Oxford University Press). Il volume è stato presentato a General Post Office di Dublino dall'ambasciatore britannico in Irlanda, S.E. Dominic Chilcott. È anche curatore dei volumi Flann O'Brien: Problems with Authority (Cork University Press, 2017) e Reading Brendan Behan (Cork University Press, 2019).Fabio Pedone - è traduttore, critico e docente di traduzione letteraria. Ha tradotto autori come Damon Galgut, Jaimy Gordon, David Jones, Jonathan Swift (con una nuova versione dei Viaggi di Gulliver, uscita per Mondadori nel 2020). Con Enrico Terrinoni ha curato il completamento della prima traduzione integrale commentata in italiano di Finnegans Wake di James Joyce (Mondadori, 2017 e 2019). Si è occupato di traduzione su riviste come «Strumenti critici» e Testo a fronte». Ha ricevuto il Premio Geiger per la Traduzione Poetica e il Premio Nazionale per la Traduzione.