Petracci-Vesprini contatto avvenuto: sarò nel terzo polo da civica. 

25.11.2021
"Non c'è nulla da dire, stiamo lavorando". La coordinatrice provinciale e consigliere regionale di Forza Italia Jessica Marcozzi, intervenuta allo chalet Barracuda per la kermesse di Azzurro Donna sulla giornata contro la violenza di genere, dribbla l'argomento amministrative a Porto San Giorgio e minimizza il terremoto scoppiato nel centro destra lo scorso fine settimana che ha portato all'uscita dal tavolo di Renzo Petrozzi e Alessandra Petracci.

Quest'ultima ha confermato che il contatto col terzo polo."Guardo con attenzione a quel progetto - ha detto la Petracci - ci siamo già parlati con Valerio Vesprini. Non sarà un problema confluire senza simbolo di partito, qui c'è in gioco il futuro della città e occorre responsabilita".Telegrafica, serena e con le idee chiare, la Petracci è pronta a mettere al servizio la sua esperienza di imprenditrice indossando, come nel 2017, i panni da civica e con lei molti protagonisti e protagoniste di quella competizione elettorale.
Intanto il centro destra cerca di lavare i veleni che hanno animato la riunione di venerdì scorso con l'obiettivo di ricompattarsi. Ma lo spauracchio di non avere un candidato di partito unitario e forte c'é. Ieri il segretario dell'Udc Stefano Cencetti con un post su facebook ha fatto capire di essere a disposizione per limare le frizioni, mentre i responsabili di Lega e Fdi, guardano sempre con interesse verso i civici di Vesprini ma lasciare nel cassetto i simboli sarà impossibile. Ciò che sta accadendo per le provinciali é sintomatico: il cdx vuole mantenere unità e identità nei terrritori. D'altronde sono  i governanti della Regione: amministrative senza i partiti a Porto San Giorgio i "capoccia" non lo permetteranno.
#portosangiorgiotoday