Festa novax di Capodanno per contagiarsi e prendere il green pass da guarigione

06.01.2022

La variante Omicron è  come un'influenza: 10 giorni a casa e poi ĺiberi senza vaccino e con il super green pass in mano da guarigione. L'hanno pensata così un gruppo di giovani del fermano, tra cui alcuni sangiorgesi, che hanno organizzato un party di Capodanno con un duplice scopo: festeggiare l'arrivo del 2022 e beccare il covid per conseguire il super  green pass, evitando così la vaccinazione.
L'happening  si sarebbe  svolto in una villa della media Valtenna con una trentina di partecipanti a cena che, stando ai racconti, sarebbero raddoppiati dopo la mezzanotte. Musica, balli, bottiglie di birra e drink scambiati come avviene spesso tra i giovani, ma per alcuni  l'obiettivo era quello di contagiarsi vista la presenze di chi aveva avuto contatti diretti con positivi. 
L'altro ieri, dopo i primi sintomi, è cominciato il tam tam di messaggi e il coinvolgimento delle famiglie. A far emergere l'accaduto un medico di base che ha raccolto l'anamnesi di due giovani sangiorgesi, oltre alla preoccupazione dei genitori, e in poco tempo è stato ricostruito l'accaduto della festa di Capodanno che ha portato allo sviluppo di un vero e proprio cluster.
Situazione sotto controllo dal punto di vista sanitario perchè i più hanno sviluppato una sintomatologia lieve ma  per alcuni dei protagonisti obiettivo centrato in pieno: super green pass per guarigione tra una decina di giorni dopo molecolare negativo e niente vaccino per i prossimi 6 mesi. C'è chi fa i decreti e chi li aggira.
#portosangiorgiotoday