Dopo le 21 niente più caffè o amaro: non c'è più un bar aperto. Mai successo nella storia

14.11.2023
I principali viali del centro
I principali viali del centro
Luci spente e saracinesche abbassate. Da ieri nel centro di Porto San Giorgio, dopo le ore 21, non si può più bere un caffè, consumare un amaro o godersi una bevuta in compagnia. Anche l'ultimo dei baristi rimasto ad accendere la notte ha deposto le armi del mestiere: durante la settimana è tutta una rimessa tenere l'attività aperta dopocena. 

Una situazione mai rappresentata nella storia di Porto San Giorgio e che molto probabilmente sarà uno schiaffo anche per le altre attività del food. Nella classica passeggiata dopo una cena al ristorante o pizzeria non ci sarà un bar pronto ad accogliere gli avventori di Porto San Giorgio.
La crisi, però,  non lascia spazio ad altre scelte per gli imprenditori che parlano di una caduta nelle consumazioni a cominciare dalla colazione del mattino agli aperitivi. Certo è che non avere un pubblico esercizio aperto la sera dopocena è un danno di immagine non indifferente per Porto San Giorgio, la cui storia invece raccontata tutta un'altra situazione.
La speranza ora è che l'assessorato al commercio riesca a metterci una pezza ma sarà dura a meno che dalla maggioranza esca fuori un'azione di sostegno per tutto il comparto commerciale magari con un taglio su tassa rifiuti o occupazione suolo pubblico come incentivo per far tornare la luce nelle vie del centro.
#portosangiorgiotoday@gmail.com