Ancora nessuna traccia di Gianni, oggi sommozzatori in azione

19.11.2021

Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Capitaneria di Porto coordinati dalla Prefettura di Fermo a lavoro per scandagliare il mare

Dopo 9 giorni di ricerche ancora nessuna traccia di Gianni Brandolini, il 76enne sangiorgese uscito di casa per una passeggiata e poi scomparso nel nulla. Sotto il coordinamento della Prefettura, stamane sono entrati in azione i nuclei sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Ancona e della Protezione Civile, con il supporto degli uomini della Capitaneria di Porto. Obiettivo controllare le zone di mare intorno agli  scogli e lungo tutto il muraglione del Marina di Porto San Giorgio. Intervento che solo oggi é stato messo in atto a causa delle condizioni avverse del mare dei giorni scorsi, quando volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa hanno continuato a passare in rassegna ogni angolo dell'arenile e della città. 
Gianni, mercoledì scorso, era uscito di casa per una passeggiata come era solito fare. Aveva lasciato l'auto sul lungomare in zona Canossiane e poi da lì si sono perse le tracce. I familiari, dopo telefonate senza risposta, hanno fatto scattare l'allerta, fino alla denuncia per scomparsa ai Carabinieri di Porto San Giorgio. 

Il caso è passato in mano al dipartimento persone scomparse della Prefettura di Fermo che sta coordinando le ricerche. 
#portosangiorgiotoday